Sinistro mortale e insidia e trabocchetto: liquidati € 1.351.028,04, di cui € 297.474,06 alla moglie, € 495.790,12 ai due figli, € 495.790,12 ai due genitori ed € 61.973,74 al germano della vittima, importo poi ridotto del 50% per il concorso colposo della vittima.

La Corte di Appello accoglie il motivo di appello dei congiunti del de cuius che avevano visto rigettare in toto le loro domande ed afferma che:
– l’ANAS, proprietaria della strada, è custode della stessa e delle sue pertinenze, guardrail compreso;
– l’ANAS è responsabile, ex art. 2051 c.c., della morte del conducente che, alla guida del veicolo, perde il controllo dello stesso, fuoriesce dalla carreggiata, urta contro il guardrail inefficiente che non regge l’urto e precipita nel dirupo.

Leggi sentenza

Write a comment:

You must be logged in to post a comment.

© 2015-2018 Studio legale Liguori & Liguori | P.IVA 08818721212

logo-footer

Seguici: