Sinistro mortale: confermato il risarcimento del danno di € 571.653,64 effettuato dal giudice di primo grado (Trib. Napoli 25/8/2016 n. 9532), di cui € 351.132,36 alla moglie ed € 220.521,28 al figlio della vittima.

La Corte di Appello:
– accoglie le tesi dei danneggiati;
– rigetta le tesi dei responsabili;
– ritiene che:
► il motociclista che tampona un veicolo fermo in autostrada nella corsia di destra per avaria al motore ed il cui conducente è intento a spingerla in avanti per accostarla il più possibile al guard rail di destra è responsabile esclusivo dell’evento dannoso;
► se il responsabile guida senza patente l’impresa di assicurazione del motoveicolo danneggiante deve risarcire i danneggiati;
► l’azione di rivalsa dell’impresa di assicurazione nei confronti dei soggetti assicurati, sia del conducente responsabile che del proprietario, per guida senza patente del primo è ammissibile e fondata per la validità della clausola di polizza che condiziona la garanzia assicurativa alla circostanza che il contraente sia munito di patente valida e, quindi, implica l’inoperatività di detta garanzia tutte le volte che la patente stessa risulti scaduta e non rinnovata.

Leggi sentenza

Write a comment:

You must be logged in to post a comment.

© 2015-2018 Studio legale Liguori & Liguori | P.IVA 08818721212

logo-footer

Seguici: