Sinistro mortale: liquidati € 1.917.492,70, di cui € 731.673,67 alla moglie ed € 1.185.819,03 ai due figli della vittima con personalizzazione del risarcimento, importo poi ridotto del 50% per il concorso colposo della vittima.

Il fatto illecito è considerato dalla legge come reato (omicidio colposo) e, pertanto, il diritto al risarcimento si prescrive nel termine di dieci anni.

Liquidati:
– il danno non patrimoniale da perdita del rapporto parentale in base alle tabelle vigenti al momento di deposito della sentenza di appello e non quelle vigenti al momento di deposito della sentenza di primo grado;
– il danno patrimoniale da lucro cessante.

Leggi sentenza

Write a comment:

You must be logged in to post a comment.

© 2015-2018 Studio legale Liguori & Liguori | P.IVA 08818721212

logo-footer

Seguici: